Come legare una barca a un pontile? Ecco le 3 soluzioni migliori

come-legare-barca-pontile-candockitalia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email

Legare bene una barca al pontile, in gergo nautico ormeggiare, è la prima garanzia di sicurezza quando si arriva a destinazione. Mentre si entra nel molo bisogna fare attenzione ad un paio di fattori molto importanti, come lo spazio disponibile e le condizioni del vento in quel momento. 

La fase di arrivo e quella di ormeggio sono dunque situazioni non sempre semplici da gestire. Effettivamente questa operazione delicata, è anche una delle manovre più insidiose da svolgere durante l’esame per conseguire la patente nautica. 

Oltre allo spazio e alla forza del vento, valutare bene l’aspetto del luogo di attracco è fondamentale per una manovra più semplice. Certo tutto risulta molto più semplice quando è presente un pontile galleggiante già predisposto all’ormeggio come quelli che produciamo noi di Candock, la più importante azienda al mondo in fatto di pontili galleggianti modulari.

Ma ora approfondiamo la ragione per cui sei qui, In questo articolo vogliamo descrivere le 3 migliori soluzioni per legare una barca, e perché noi di Candock siamo la scelta perfetta per agevolare sempre la manovra di ormeggio.

Le tre soluzioni migliori per l’ormeggio

Nella fase di navigazione la concentrazione è molto alta, viceversa quando si arriva al molo si tende a rilassarsi perché si pensa inevitabilmente che i pericoli maggiori siano passati, niente di più sbagliato.

Lo svolgimento della fase di ormeggio richiede calma e massima concentrazione. Spesso gli spazi stretti giocano a sfavore, e conoscere le soluzioni più adatte per ormeggiare evita molti guai. Vediamo le 3 migliori soluzioni nei dettagli:

  • ormeggio di prua;
  • ormeggio di poppa;
  • ormeggio all’inlgese.

Quando le condizioni metereologiche non sono tra le migliori, optare per la soluzione di ormeggio a prua è la scelta più saggia perché la manovra è più facile. In questa fase la prua sarà rivolta verso la banchina e, facendosi aiutare da un operatore che sarà sulla banchina, si potrà ormeggiare facilmente con una velocità moderata.

L’ormeggio di poppa è la soluzione più usata invece. In questo caso sarà la poppa ad essere rivolta verso la banchina, e anche la sistemazione della passerella per scendere dalla barca sarà più comoda. Il momento di uscita dal porto sarà più agevole, però bisogna sempre valutare le condizioni meteo per una maggiore praticità nel processo di manovra in retromarcia.

L’ormeggio all’inglese, a differenza delle altre due tecniche, permette l’attracco con un lato verso la banchina. Questa soluzione non è sempre consentita, perché spesso la mancanza di spazio rende l’ormeggio impossibile. La soluzione che è considerata la più comoda per salire e scendere dalla barca, ma in questa tecnica per una maggiore sicurezza è doveroso fissare le cime alla banchina, sia a prua sia a poppa chiaramente. 

L’importanza del pontile nella fase di ormeggio

Ora che abbiamo descritto le 3 migliori soluzioni per ormeggiare la barca, vogliamo fare una precisazione su quanto siano altrettanto importanti i pontili galleggianti nella fase di attracco.

I pontili moderni, come quelli prodotti da noi di Candock, hanno delle caratteristiche funzionali migliori delle banchine tradizionali. Sul mercato è possibile trovare molti prodotti a basso costo che però danno problemi col passare del tempo.

Il risparmio iniziale verrà azzerato in breve tempo. I pontili galleggianti Candock invece, vengono testati prima di essere installati e superano tutti gli standard industriali e normativi.

Questi test certificano la grande sicurezza dei prodotti e nella fase di installazione, e la corretta valutazione da parte dei nostri tecnici specializzati garantisce il giusto posizionamento del pontile in base al luogo scelto.

La grande sicurezza dei pontili Candock, che assicura una manovra di ormeggio perfetta, non è la sola grande caratteristica. Nonostante la robustezza dei nostri pontili sia uno dei punti di forza, la versatilità nell’installazione offre diverse soluzioni per differenti esigenze.

L’assenza di manutenzione è un altro grosso vantaggio nell’acquisto di pontili galleggianti. Infatti, rispetto alle piattaforme tradizionali in legno o metallo la durata dei nostri prodotti è di gran lunga superiore.

Inoltre, il montaggio semplice e veloce permette di riporre il pontile in un luogo sicuro e proteggerlo dalle intemperie a fine stagione, per esempio.

Vogliamo porre l’attenzione sul tema dell’ambiente e ribadire che tutti i materiali Candock sono riciclabili ed ecologici, questo favorisce il mantenimento di flora e fauna nel luogo in cui vengono installati i pontili galleggianti.

Per finire tutti i cubi che compongono i nostri pontili galleggianti hanno un grande assorbimento ondulatorio, caratteristica che aiuta nella fase di ormeggio e di posizionamento della passerella per la salita e discesa dalla barca.

Contattaci per maggiori informazioni sui prodotti Candock

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email